mediven forte compression stockings from medi

mediven® forte

Calze compressive per gravi disturbi venosi

  • Elevata pressione di lavoro per le indicazioni severe
  • Freschezza igienica con effetto antibatterico
  • Estremamente elastiche e particolarmente antiscivolo

  Informazioni mediche

La calza mediven a maglia circolare più resistente

Massima stabilità della compressione per tutta la giornata, elevata pressione di lavoro per un’azione in profondità e un’estrema resistenza.

Terapia affidabile nelle indicazioni gravi, soprattutto patologie venose in stadio avanzato, ulcere e linfedemi.



Caratteristiche

Vantaggi del prodotto

  • Disponibile nelle classi di compressione 2 e 3
  • Varianti disponibili (vedere “modelli”, a sinistra)
  • Colori standard e nero
  • Sistema brevettato Climafresh per un’igienica freschezza nelle gambe, con effetto antibatterico
  • Clima Comfort, per un’elevata azione traspirante e un efficace bilanciamento della temperatura
  • La calza biestensiva senza cuciture è estremamente elastica e anti-scivolo.

Uso previsto

Calza compressiva a trama tubolare o piatta per la compressione degli arti inferiori, impiegatoa principalmente nel trattamento di malattie del sistema vascolare venoso o e linfatico.

Informazioni dettagliate

Colori standard

Colori moderni


Lunghezze

  • Gambaletto
  • Calza lunghezza coscia
  • Collant
  • Su misura

Componenti materiali

CCL 2:
21% elastan, 79% poliamide

CCL 3:
26% elastan, 74% poliamide

Taglie


Taglie

I
II
III
IV
V
VI
VII

Varianti

Gambaletto
AD normale o AD corto
Coscia
AG normale o AG corto
Collant
Collant premaman
Collant da uomo

Informazioni mediche

Indicazioni

In generale la calza compressiva mediven può essere utilizzata nelle seguenti situazioni:

Patologie vascolari croniche

  • Trattamento dei sintomi delle patologie venose
  • Miglioramento della qualità della vita in caso di patologie vascolari croniche
  • Prevenzione e terapia dell’edema venoso
  • Prevenzione e terapia delle lesioni cutanee da insufficienza venosa
  • Eczema e alterazioni della pigmentazione
  • Lipodermatosclerosi e atrofia bianca
  • Terapia dell’ulcera venosa della gamba
  • Terapia delle ulcere miste (venose e arteriose) (tenendo conto delle controindicazioni: vedere Punto 4)
  • Prevenzione dell’ulcera venosa recidiva della gamba
  • Riduzione del dolore in caso di ulcera venosa della gamba
  • Varicosi
  • Fase iniziale successiva a terapia delle vene varicose
  • Insufficienza venosa funzionale (in caso di obesità, professioni che costringono a stare in piedi o seduti)
  • Malformazioni venose

Patologie vascolari tromboemboliche

  • Trombosi venosa superficiale
  • Trombosi venosa profonda della gamba
  • Condizione successiva a trombosi
  • Sindrome post-trombotica
  • Profilassi della trombosi per pazienti deambulanti

Edema

  • Linfedema
  • Edema in gravidanza
  • Edema post-traumatico
  • Edema postoperatorio
  • Edema da riperfusione postoperatorio
  • Edema ciclico idiopatico
  • Lipedema
  • Disturbi da stasi dovuti a periodi di immobilità (paresi e paresi parziale delle estremità)
  • Edema indotto da professioni che costringono a stare in piedi o seduti
  • Edema indotto da farmaci che non è possibile sostituire

Altre indicazioni d’uso

  • Obesità con insufficienza venosa funzionale
  • Dermatite infiammatoria della gamba
  • Nausea e vertigini in gravidanza
  • Disturbi da stasi durante la gravidanza
  • In seguito a ustioni
  • Trattamento delle cicatrici 

Controindicazioni

Le calze compressive medicali non devono essere indossatie nei seguenti casi:

  • Arteriopatia periferica occlusiva avanzata (in presenza di uno dei seguenti parametri: ABI < 0,5, pressione arteriosa della caviglia < 60 mmHg, pressione all’alluce < 30 mmgH o TcPO2 < 20 mmHg sul dorso del piede). Se si fa uso di materiali anelastici, è possibile tentare una terapia compressiva anche con una pressione arteriosa della caviglia compresa tra 50 e 60 mmHg, sotto stretto controllo clinico.
  • Insufficienza cardiaca scompensata (classe NYHA III+ IV)
  • Flebite settica
  • Flegmasia cerulea dolens

Nei seguenti casi la terapia appropriata dovrebbe essere decisa dopo aver preso in considerazione eventuali rischi e benefici e dopo aver scelto l’indumento compressivo più adatto:

  • Dermatite essudante grave
  • Intolleranza al materiale compressivo
  • Forte parestesia degli arti
  • Neuropatia periferica avanzata (ad esempio correlata al diabete mellito)
  • Poliartrite cronica primaria

In caso di dubbi o di presenza di uno o più dei suddetti fattori, si prega di consultare il proprio medico o un operatore sanitario di fiducia.

Altre informazioni

Download file

Videos

Accessori