Mediven struva 35 clinical compression thrombosis

mediven® struva® 35

Calze post-operatorie

  • Firm hold thanks to silicone topband
  • Breathable and particularly soft
  • Latex-free

  Informazioni mediche

Pressione di 35 mmHg alla caviglia

Le calze mediven struva 35 sono indicate in particolare per l’uso in chirurgia venosa
Altri campi di impiego sono rappresentati dal trattamento compressivo di una trombosi acuta e da malattie linfatiche lievi o moderate.
mediven struva 35 viene applicata in sala operatoria, subito dopo l’intervento chirurgico e rimane applicata sulla gamba operata per 1-4 giorni circa.


Caratteristiche

Vantaggi del prodotto

  • Bordo a maglia: la variante con bordo a maglia di mediven struva 35 è particolarmente indicata per i pazienti immobilizzati.
  • Regione del collo piede e del tallone: il materiale filato aggiunto sulla regione della caviglia fornisce una riduzione ottimale della pressione e, grazie alla marcatura colorata, un esatto posizionamento sul piede.
  • Punta del piede aperta: l’apertura in corrispondenza della punta del piede garantisce soprattutto la sicurezza del paziente, poiché in qualsiasi momento è possibile osservare le condizioni della circolazione sanguigna e controllare l’igiene degli spazi interdigitali del piede.
  • Per assicurare un impiego senza problemi in sala operatoria, mediven struva 35 è disponibile anche in versione sterile.

Uso previsto

Calza compressiva medicale a maglia circolare per la compressione degli arti inferiori, utilizzata principalmente nella prevenzione e nel trattamento delle patologie vascolari e, in generale, degli stati di gonfiore.

Informazioni dettagliate

Colori standard


Lunghezze

  • Gambaletto
  • Calza a tutta coscia

Componenti materiali

66% di poliammide, 34% di elastan, senza lattice

Taglie

I – VII

Varianti

Below-knee stocking (AD)
Thigh-length stocking (AG)
Thigh-length stocking (AG) with waist attachment

Informazioni mediche

Indicazioni

  • profilassi fisica della trombosi pre, intra e postoperatoria nei pazienti mobilizzati
  • prevenzione e trattamento di edemi ed ematomi post-operatori e post-traumatici nonché riduzione dei dolori associati (ad es. in caso di interventi di chirurgia ortopedica o flebologica)
  • terapia delle ulcerazioni venose nei pazienti mobilizzati/parzialmente mobilizzati trattamento compressivo della trombosi venosa profonda acuta

Controindicazioni

  • Arteriopatia periferica occlusiva avanzata (in caso di presenza di uno dei seguenti parametri: ABI < 0,5, pressione arteriosa della caviglia < 60 mmHg
  • pressione all’alluce < 30 mmgH o TcPO2 < 20 mmHg sul dorso del piede)
  • insufficienza cardiaca congestizia (NYHA III + IV)
  • flebite settica
  • Phlegmasia cerulea dolens
  • edema massivo degli arti inferiori

Prestare particolare articolare attenzione in caso di 

  • Dermatite essudante grave
  • intolleranza al materiale compressivo
  • forte parestesia degli arti
  • neuropatia periferica avanzata (ad esempio correlata al diabete mellito)
  • poliartrite cronica primaria

Accessori